ALCESTI ( o del suono dell’addio)

 C.ie ZEROGRAMMI
Alcesti (o del suono dell’addio)
progetto, regia e coreografie Stefano Mazzotta – assistente coreografo Chiara Guglielmi – produzione Zerogrammi
creazione realizzata nell’ambito del progetto “Suite Alcesti”
in collaborazione con Theater Osnabrueck (D), Luft Casa Creativa (It), Agorà Coaching Project (It), Teatro Nuovo Torino (It)
Alcesti è la narrazione di un saluto straziante e tragico tra due innamorati, topos della letteratura di tutti i tempi e di tutte le latitudini. E’ il racconto di un addio suggellato dal più sublime dei sacrifici, che si fa meditazione e ricordo, nei gesti e nelle parole della sua silenziosa protagonista. L’addio narrato da Alcesti è il limitare di uno spazio, è la soglia di una partenza per l’ignoto. Nella presenza di Admeto, nel paesaggio delle cose conosciute, già s’insinua l’ombra di un’estrema lontananza: lo spazio infinito che separa. La protagonista scruta nostalgica l’orizzonte lontano alle sue spalle. Vertigine della memoria. Il suo corpo suona il Requiem di un altrove perduto e trattiene l’ultimo respiro che la separa da una nuova ignota condizione. Da questo confine si muoverà oltre la prigione della dimenticanza e del rumore, dentro un tempo poetico, silenzioso, sospeso. Presenza del vuoto. Il suo linguaggio è frammentato, spezzato, ora voce viva ora eco di musiche e suoni di un addio come tanti: il rumore di cappotti indossati per uscire di casa, quello di un bacio leggero dato sulla guancia e infine un “levare” silenzioso dell’anima.


Sto caricando la mappa ....

Data / Ora
Date(s) - 19/03/2015
21:00

Luogo
Fondazione Teatro Nuovo Torino

Categorie